Informatica: l’importanza delle parole

computer

Informatica, materia poco considerata in Italia, in inglese è COMPUTER SCIENCE, che assume diversa rilevanza.

Prima di diventare computer in Italia si chiamavano: calcolatori elettronici o eleboratori elettronici.
Utilizzando queste antiche definizioni si comprende immediatamente che senza corrente elettrica non possono funzionare (può sembrare una banalità ma spesso non lo ricordiamo più, come ci dimentichiamo che anche le batterie sono soluzioni temporanee e vanno ricaricate).
Elaboratore ci è immediatamente chiaro: elaborare i dati, le informazioni.
Calcolare sembrerebbe ancora più chiaro ma lo associamo falsamente al passato: inizialmente il computer poteva sembrare una grossa ed evoluta calcolatrice, invece è il termine più appropriato anche oggi ma più complesso da capire. Ricordiamoci che il computer funziona con la corrente elettrica e che tutte le informazioni che riesce a trattare si basano sulla corrente elettrica, perché internamente ogni cosa può essere ricondotta a sequenze di 0 e di 1, di passaggio o meno di corrente elettrica, di magnetizzazione in un verso o in un altro, di …
Essendo sequenze di 0 e 1 il compito principale di un calcolatore non può essere altro che calcolare (AND, OR, NOT).

Altro concetto fondamentale di un computer è memorizzare, termine semplice da comprendere pensando al comportamento del nostro computer (il cervello). Comprendere il come della memorizzazione (e della trasmissione), è più complesso ma ricordandosi la sequenza di 0 e 1, si possono sfruttare i buchi (schede perforate e cd), il magnetismo, la corrente elettrica, la luce, …

Internet: interconnected computer networks. In questo caso l’italiano ci aiuta sapendo che net vuol dire rete e che inter in latino è tra, qualcosa in grado di collegare reti. Inoltre pensiamo alle reti elettriche, stradali, idriche, fognarie, ferroviarie, … strutture in grado di mettere in contatto (nel caso di internet COMPUTER).

Internet non è nient’altro che una rete mondiale pubblica, insieme di connessioni (reti) con cavo o senza (wireless), in grado di mettere in contatto computer. La lingua di questa rete è univoca (tutti i computer in rete parleranno la stessa lingua): il tcp/ip.
www, non si usa quasi più, per noi rappresenta un sito. Il suo significato è World Wide Web, grossa ragnatela mondiale, un sinonimo di internet anche se utilizzato in differente contesto.

Come mai la fibra è più veloce? Una volta si diceva fibra ottica. Noi associamo ottico a vista o occhi ma in questo caso dovremmo associarlo alla luce. Un cavo ottico ha lo scopo di far transitare la luce, un cavo in rame o elettrico, la corrente elettrica (elettroni). Se in casa avete ancora il cavo del telefono è ovvio che non avete la fibra in casa ma fino alla centralina e le possibilità di velocità di connessione raggiunte saranno minori che se vi arriva la fibra in casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *