Arte e programmazione: primo esperimento con I Nabis

Scratch e Snap sono pensati per insegnare la programmazione in modo semplice, visuale, in una modalità che assomiglia al gioco.
Ma sono linguaggi di programmazione e come tali nascondono dietro il codice e soprattutto si deve imparare a ragionare come un programma, in modalità sequenziale.
A Rovigo, a Palazzo Roverella è stata inaugurata la mostra I Nabis, Gauguin e la pittura italiana d’avanguardia e questo è un test per un possibile laboratorio Impariamo a programmare con i Nabis.
Ho preso uno splendido quadro esposto di Gino Rossi e ragionando come un plotter (programmando) ho preso una matita (sprite) e ho fatto scrivere I NABIS.
Interessante nel programma è la creazione di una funzione (block) per disegnare una linea dal punto (x1,y1) a (x2,y2).

Teniamo presente che come si fa muovere uno sprite per scrivere si può far muovere un personaggio di un videogioco (Minecraft) o un robot (LEGO).