Tutti fanno corsi di coding per ragazzi. E per i genitori e i nonni?

Mille ragazzi tra i 7 e i 14 anni in cinque città italiane (Roma, Milano, Torino, Genova e Padova) potranno apprendere le basi dello sviluppo software tramite i corsi di “coding” gratuiti in partenza a ottobre e realizzati da TAG Innovation School, la scuola dell’innovazione digitale di Talent Garden, e Poste Italiane, che sostiene l’alfabetizzazione digitale con particolare attenzione alle famiglie. Il progetto “Coding Generation” prevede una serie di corsi che si svolgeranno il sabato, a partire dal 14 ottobre, nei Campus di Talent Garden. I partecipanti saranno organizzati in due gruppi per fasce d’età (7-10 anni, 11-14 anni), per permettere a ogni partecipante di sperimentare divertendosi.
[…]
Il “coding”, cioè la programmazione informatica, è diventato la chiave per comprendere il mondo tecnologico che abitiamo, per passare da semplici consumatori di tecnologia a creatori, assumendo una maggiore consapevolezza nei confronti dell’economia digitale. Attraverso le potenzialità di tecnologie all’avanguardia come Scratch i partecipanti sperimenteranno la creazione di oggetti animati e interattivi per la realizzazione del loro primo dispositivo informatico. Partendo da questo obiettivo il progetto permette di applicare principi di matematica, scienze, fisica e geometria allo sviluppo di un software, apprendere in modo collaborativo i fondamenti dei meccanismi di logica e programmazione e sviluppare creatività, curiosità e capacità di lavorare in gruppo divertendosi.

Mi viene proprio da dire, CHE BELLO! tutti si stanno accorgendo della necessità del coding.

Tra i due paragrafi:
Alla formazione dei più giovani si affianca un Workshop dedicato ai genitori dei partecipanti in cui esperti di tecnologie digitali insegneranno come configurare sistemi di controllo parentale e come evitare che i figli accedano a contenuti inappropriati.

Rispondi